Commissione A.V.C. S.Pietro

Nel 1998, il Circolo S. Pietro, nella persona dell’allora Presidente Marcello Sacchetti, e la Fondazione Cassa di Risparmio di Roma (oggi Fondazione Roma), in collaborazione con il Prof. Saverio Arcuri, primario di Anestesia e Terapia del Dolore del Polo Oncologico del Regina Elena, istituirono presso la Casa di Cura Sacro Cuore un centro di accoglienza residenziale ed ambulatoriale per le Cure Palliative. All'epoca le cure palliative erano ancora agli esordi, e quella del Circolo S. Pietro fu la prima esperienza di Hospice dell'Italia centro-meridionale.

Da allora, il Sacro Cuore, con il fondamentale contributo e supporto della Fondazione Roma, ha ampliato la propria struttura allargando i suoi servizi anche all’assistenza domiciliare, ai pazienti SLA ed Alzheimer; modificando inoltre la propria organizzazione amministrativa, oggi interamente di proprietà della Fondazione Roma Sanità da cui prende il nome.

Il Circolo S. Pietro continua a prestare la propria opera di volontariato, cercando di mantenere vivo quello spirito di assistenza ed accompagnamento che dall'inizio ha contraddistinto l’Hospice, nella speranza di far sentire pazienti e familiari un po’ come a casa loro, accolti e protetti, specialmente in un passaggio difficile della vita degli uni e degli altri.

Con il crescere delle esperienze e del numero di strutture destinate alle cure palliative, si è sviluppata anche la consapevolezza del grande valore che il volontario ricopre in questo campo, tanto da essere inserito formalmente nell’organigramma del personale degli Hospice, anche grazie al grande lavoro della Fondazione Cure Palliative, che ha contribuito a redigere il Core Curriculum del Volontario in Cure Palliative insieme alla Società Italiana Cure Palliative.

contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.

Accesso Utenti